• 0
    Il tuo carrello è vuoto

Miglior avvitatore a batteria: quale scegliere

Miglior avvitatore a batteria: quale scegliere

27/03/2019

Sei stufo di utilizzare i cacciaviti per le attività di fai da te all'interno della tua abitazione e finalmente ti sei deciso ad acquistare un avvitatore a batteria, ma non sai quale scegliere?
Ebbene si, sei capitato nel posto giusto, quest'oggi ti spiegherò in breve le principali funzioni degli avvitatori a batteria e quale modello scegliere.
Innanzitutto, si chiama avvitatore a batteria perchè quando lo si utilizza non si ha la necessità di collegarlo alla corrente elettrica, ma lo stesso possiede una batteria nella parte finale del manico che andrà caricata all'occorrenza e nello specifico quando l'avvitatore sarà scarico.
I principali aspetti da considerare prima dell'acquisto del vostro avvitatore a batteria sono:

  1. la potenza dell'avvitatore è indicata in voltaggio, esistono modelli che vanno da circa tre Volt fino ad arrivare agli 8 Volt. Questo aspetto è fondamentale perchè tutte le informazioni tecniche dipenderanno dalla potenza dell'avvitatore a batteria.
    Se si devono eseguire lavori duraturi nel tempo, consiglio di comperare un avvitatore con potenza da otto Volt, anche se oggi vengono utilizzati avvitatori da voltaggi inferiori perchè più leggeri ma sopratutto più maneggevoli all'utilizzo nella vita quotidiana.
  2. Per scegliere un ottimo avvitatote ci sono degli aspetti fondamentali da considerare che sono la rotazione, la velocità e la forza applicata, con questi tre informazioni viene descritta la prestazione dell'avvitatore a batteria. Nei modelli in commercio vi è la possibilità di invertire il verso di rotazione della punta così di avvitare o svitare la vite.
    La velocità dell'avvitatore aumenta in base a come si preme il tasto di avviamento, più è premuto e più l'avvitatore è veloce, questa caratteristica è indicata dal numero di giri che l'avvitatore esegue in un minuto. La velocità può variare dai modelli e può essere di circa cento giri al minuto fino ad un massimo di duecentocinquanta giri al minuto.
    Ed infine, la forza applicata, che spinge la vite all'interno del pannello di legno o all'interno del foro, questo valore è indicato in circa 10 Nm, i modelli con valore inferiore ai 5 Nm sono da considerare ottimi per il fai da te o all'uso domestico.
    Come specificato in precedenza gli avvitatori a batteria possiede la stessa ricaricabile, ma non sono tutte uguali, esistono vari modelli di batterie ricaricabili e sono le batterie NiCd, agli ioni di litio e NiMH.
  3. Le batterie NiCd sono di ottima qualità e non si danneggiano facilmente, le batterie agli ioni di litio si caricano facilmente e hanno una durata vantaggiosa ed infine le batterie NiMH sono intermedie e rispetto alle batterie a litio durano il doppio.
    Per comprendere quale sia la durata della batteria si deve far riferimento al simbolo Ah (ampere-ora), maggiore è questo valore maggiore sono le prestazioni dell'avvitatore, per evitare che durante il lavoro si possa restare senza avvitatore privileggiare i modelli che indicano la durata della batteria tra 1 e 1,5 Ah.

Tutti gli avvitatori sono dotati di accessori all'interno della confezione potete trovare le punte da utilizzare per avvitare o svitare le viti, la batteria completa di base per caricarla e la custodia.

Argomenti

Prodotti correlati


Sei un rivenditore?