Wiko Fever: problemi alla batteria

19/10/2017

Wiko Fever: problemi alla batteria


 

Il protagonista dell'articolo di oggi sarà il cellulare Fever, prodotto dalla Wiko, azienda francese che si sta espandendo sempre di più nel mercato degli smartphone, producendo terminali sempre più interessanti.

In particolare vorremmo analizzare due problemi alla batteria riscontrati da moltissimi utenti.

La scheda tecnica della batteria del Wiko Fever parla chiaro: 2900 mAh che promettono oltre 900 ore di autonomia in standby.

Wiko Fever: i principali problemi alla batteria

Possiamo garantire che la batteria arriva a fine giornata senza particolari fatiche, anzi si è rilevata una delle più efficaci testate fin'ora.
Tuttavia proprio quando arriviamo alla fine della serata, con quella piccola percentuale di batteria che ci permette di attaccarlo alla presa ancora acceso, ecco che si riscontrano le prime problematiche.
La carica risulta piuttosto lenta, anzi oserei dire lentissima, impiegandoci addirittura sulle 8-10 ore a ciclo, una vera e proprio eternità, che rischia di farci svegliare il giorno successivo senza il 100% tanto desiderato.
Oltre questa spiacevole inconvenienza, la seconda problematiche è la temperatura della batteria che risulta scaldarsi troppo sotto l'uso intenso, quale l'utilizzo in contemporanea di più applicazioni o giochi che richiedono l'utilizzo di gran parte della RAM.

Suggerimenti e consigli

A cosa è dovuto una durata cosa lunga per la ricarica? Il problema potrebbe risalire ad una scorretta calibrazione della batteria.
Prima volta che sentite questo termine? Nessun problema siamo qua apposta per aiutarvi. Con calibrazione si intende il giusto processo di carica della batteria.
Le batterie dei moderni smartphone infatti non sono 'a memoria' come quelle dei vecchi telefonini, ma bensì sono costruite in litio. La principale differenza? I cicli di carica. Con le moderne batterie al litio diventa fondamentale infatti mantenere la batteria in uno stato di carica costante tra il 20 e l'80%, avendo cura di non far mai salire o scendere sotto questa soglia il livello di carica.

Nessuna paura, come detto precedentemente le batterie non sono a memoria, quindi non verranno assolutamente danneggiate se caricate più volte durante lo stesso giorno. Il danneggiamento invece si avrà se portare continuamente la batteria a zero per poi caricarla fino al 100% ogni sera. Questo succede perché la batteria non riuscirà più in questo modo a stimare correttamente il valore della carica, sballando così completamente la batteria e la durata della sua carica.

E invece se il cellulare scalda troppo?
In questo caso vi consigliamo di installare sul vostro dispositivo un app killer, che vi permetterà di chiudere in automatico applicazioni lasciate aperte ogni tot minuti da voi impostati. Questo oltre a liberare la ram, farà aumentare anche la normale durata della batteria.

Batteria di scorta

Una soluzione che consigliamo sempre è quella di avere una seconda batteria di scorta, pronta alla sostituzione in caso di neecssità, che ci salverà se rimaniamo a corto di carica o se la batteria del dispositivo non si è caricata velocemente.

terminali sempre più interessanti.