Aumentare la durata di una batteria Android: trucchi e consigli

17/07/2018

Aumentare la durata di una batteria Android: trucchi e consigli


Con l'arrivo degli smartphone nel commercio di massa sono arrivate tante innovative possibilità e servizi, prima nemmeno immaginabili, tuttavia si è presentato un problema che con i telefoni cellulari precedenti non esisteva: la durata limitata della batteria.
Difatti la connessione, il maggior utilizzo e la qualità delle immagini e video scaricano i nostri smartphone con velocità notevolmente maggiore che in passato.
Vediamo quindi alcuni trucchi e consigli su come protrarre al massimo la durata di uno smartphone Android, così da avere una massima resa al minor dispendio energetico.

Innanzitutto è necessario disattivare dalle impostazioni del nostro Android la luminosità automatica: questa opzione si rivela sempre meno utile che mai, e la quantità energetica richiesta è notevole.
Un ulteriore consiglio è quello di attivare la vibrazione solo quando necessario: la vibrazione è davvero comoda, tuttavia scarica molto velocemente la batteria e questo può essere più dannoso che utile in alcuni casi.

Un ottimo consiglio per identificare quali sono le applicazioni che abbattono la durata della batteria è quello di andare nelle impostazioni dello smartphone, e sotto la voce "gestione batteria" osservare quali app sono più impegnative.
Per ridurre lo spreco energetico è preferibile testare diverse app per lo stesso servizio e verificare quale sia più adatta ai vostri scopi e consumi meno. Nel caso di Facebook, se la vostra batteria non lo sostiene a lungo, potete provare ad utilizzarlo aprendo il browser piuttosto che dall'applicazione ufficiale.
Inoltre è necessario prestare molta attenzione a Bluetooth e NFC, attivateli solo se strettamente necessario.

Anche gli sfondi consumano molto a volte: utilizzate sfondi scuri, con pochi colori e poco luminosi, vedrete la differenza.
Le animazioni, al pari della vibrazione, impiegano molta della vostra batteria, quindi anch'esse vanno limitate il più possibile. nel caso siate a corto di batterie eliminatele totalmente, almeno per il momento.
I servizi di geolocalizzazione non sono sempre necessari, perciò siate certi di attivarli esclusivamente nel momento in cui verranno effettivamente utilizzati: il loro consumo di energia è davvero notevole.
Un ulteriore trucco per avere una batteria longeva e duratura è quello di impostare al minimo il tempo dopo il quale il vostro schermo si spegnerà.

Considerate che nell'arco una sola giornata lavorativa, lo schermo del vostro smartphone viene acceso circa 150 volte: pensate quanto possano fare la differenza pochi secondi in meno di accensione ogni singola volta.
Ci sono poi momenti, è dura ammetterlo, in cui il telefono cellulare è sconsigliato, inutile o addirittura vietato. In questi casi è utile adottare la modalità aereo: così l'utilizzo della batteria viene ridotto al minimo assoluto.

Con queste piccole accortezze potrete notare la differenza nella durata della vostra batteria: uno smartphone correttamente utilizzato resta acceso il doppio del tempo rispetto ad uno smartphone sul quale non vengono prese precauzioni.