• 0
    Il tuo carrello è vuoto

Informazioni utili sulla batteria degli smartwatch

Informazioni utili sulla batteria degli smartwatch

25/07/2019

Un orologio “intelligente”, denominato anche smartwatch, è un dispositivo che sta rapidamente conquistando fette di mercato, specialmente tra i giovani che non rinunciano ad essere sempre al passo con le novità tecnologiche.

Ciò che caratterizza questi device è l’essere un vero e proprio mini computer a portata di mano che si interfaccia molto velocemente con i nostri smartphone. Essi permettono di compiere molteplici azioni, come chiamare, monitorare l’attività fisica, controllare le previsioni del meteo, scattare foto, visualizzare rubrica ed agenda, ecc.

Attualmente i marchi più importanti stanno immettendo sul mercato modelli di smartwatch tutti molto diversi tra loro, non solo per quanto riguarda le caratteristiche tecniche ma anche e soprattutto per i prezzi e il design. Si pensi che Apple ha lanciato sul mercato un orologio smart con cornice in oro, sembra quasi che tale prodotto sia più affine al mondo dell’alta moda piuttosto che alla tecnologia.

Nonostante tutto ciò che è in grado di offrire questo prodotto, a causa del suo tallone d’Achille, ovvero la batteria, non riesce a conquistare tutti i consumatori. A ben pensarci, a causa di tutta la tecnologia che ci circonda, possedere un orologio oggi giorno è quasi superfluo, può avere un valore squisitamente estetico.

Il punto debole degli smartwach è la durata della batteria, un’autonomia scarsa li rende praticamente inutilizzabili in quanto è necessaria una costante carica e, come tutti sanno, per caricarli è necessario toglierlo dal polso. Questo difetto risulta essere un deterrente per quanto riguarda la diffusione dei device.

Come risparmiare la batteria del dispositivo

Uno dei consigli, per risparmiare la poca batteria dello smartwatch, è quella di attivare il risparmio energetico, consiglio forse banale ma che non tutti ricordano di seguire. Forse la soluzione è quella di acquistare uno smartwatch che possiede un sensore della luminosità e che, a seconda della luminosità ambientale, regola automaticamente la luminosità del display.

Ovviamente tutto questo farà aumentare il prezzo del prodotto, se il budget a disposizione per l’acquisto è più basso, è possibile ovviare al problema attraverso la modalità risparmio energetico.

Si consiglia inoltre di disattivare anche la funzione Always On, presente su alcuni modelli, essa permette di avere il display del vostro smartwatch sempre illuminato con conseguente consumo della batteria. Per disattivare questa funzione sono necessari pochi passaggi, innanzitutto tenere premuto sullo schermo per qualche secondo e agitare il polso, dopodiché la funzione dovrebbe essere disattivata.

Un consiglio per evitare di essere costantemente tartassati dal web, se utilizzate assiduamente lo smartwatch, e se ricevete molte chiamate o messaggi ma non volete essere importunati dalle molte notifiche è possibile attivare la modalità silenzioso, proprio come è presente sullo smartphone. Questa modalità permetterà di disattivare la vibrazione che annuncia le notifiche ricevute dal device.

Un’altra modalità interessante è la modalità cinema, quando si fa ingresso in un cinema la regola principale quella del silenzio. Onde evitare brutte figure è possibile attivare tale modalità che andrà a inibire qualsivoglia suono emesso dallo smartwatch. Questa modalità inoltre agisce positivamente anche sul consumo della batteria.

È consigliato inoltre tenere sempre d’occhio i cicli della batteria, affinché la stessa possa durare nel tempo è necessario rispettare i cicli. La regola è molto semplice: una volta messo a caricare il dispositivo è necessario che esso completi la sua carica, è sconsigliato scollegarlo prima di tale momento.

Non rispettare questi cicli determina un deterioramento più rapido della batteria con conseguente consumo maggiorato. Questi sono dei semplici consigli per evitare che il difetto di questi prodotti possa essere un ostacolo all’utilizzo o all’acquisto degli smartwatch, in quanto essi hanno un grosso potenziale. Bisognerà attendere solo lo sviluppo tecnologico per avere una batteria più longeva e più duratura.

Argomenti


Sei un rivenditore?