• 0
    Il tuo carrello è vuoto

Quale smartwatch scegliere?

Quale smartwatch scegliere?

28/08/2018

Un oggetto, lo smartwatch, al quale l'incedere delle tendenze modaiole sta conferendo una importanza sempre maggiore. Al fine di scegliere uno smartwatch dalle prestazioni soddisfacenti, è cosa buona e giusta partire anzitutto non soltanto la tipologia di hardware, ma anche e soprattutto il tipo di software utilizzato.

Per scegliere lo smartwatch più funzionale al proprio stile di vita, bisogna analizzare con una particolare attenzione le funzioni ed i sensori dei quali è munito. Se chi lo indossa ama praticare sport, sarebbe meglio optare per uno smartwatch munito di barometro, contapassi e sensore del battito cardiaco. Se invece l'utente svolge la propria professione all'aperto, allora questo potrebbe trovare inutile uno smartwatch che possiede un basso grado di resistenza sia alla polvere che agli agenti atmosferici. Puntando lo sguardo verso le funzioni vere e proprie, la stragrande maggioranza degli smartwatch possono essere direttamente collegati allo smartphone tramite dispositivo Bluetooth. Addirittura, esistono modelli di smartwatch che dispongono di un vano per la SIM, con messaggi e chiamate fattibili anche le l'orologio non è collegato al telefono di riferimento. 

Ma quale smartwatch scegliere? In seguito un elenco con alcuni tra gli smartwatch più validi.

  1. Yuntab SW01. Compatibile sia con Android sia con iPhone, si tratta di uno smartwatch che presenta un costo sostenibile. Incorporate a questo dispositivo ci sono quasi tutte le fondamentali funzioni possibili. Esso può infatti supportare chiamate e visualizzare notifiche, oppure semplicemente contare i passi o monitorare il sonno. Un display LCD da 1,56 pollici compone, insieme al cinturino ed alle altre componenti, un peso di poco superiore ai 70 grammi;
  2. Alcatel SM 02. Un funzionamento tramite dispositivo Bluetooth è abbinato all'inserimento di altimetro, giroscopio e rilevamento del battito cardiaco. Il peso è di appena 55 grammi, con una autonomia della ricarica di 2 o 3 giorni;



  3. Apple Watch. Smartwatch di punta della casa originaria di Cupertino, l'Apple Watch è compatibile solo con iPhone. Esso è presente in due varianti: Apple Watch Series 1 e Apple Watch Series 3. Ricca ed estremamente variegata è la gamma di sensori presenti su entrambe le versioni create. Il display, un OLED da 1,5 pollici, è capace di riconoscere anche l'intensità nella pressione esercitata. L'autonomia della batteria non supera il giorno e mezzo;
  4. Huawei Watch Classic. Uno smartwatch Android dalla qualità molto alta, tanto bello quanto coriaceo. Molto resistente e sollecitazioni, urti o graffi, la sua batteria assicura anche due giorni di sicura autonomia. Esso misura 42 mm, ha un display AMOLED da 4,4 pollici con una risoluzione da 400X400 pixel, con supporto alla modalità always on.

Argomenti


Sei un rivenditore?